BIBLIOGRAFIA LETTERARIA MUSSOMELESE

BIBLIOGRAFIA LETTARARIA MUSSOMELESE

(IN ALLESTIMENTO DAL 10 GIUGNO 2014)

PERSONAGGI STORICI
Giuseppe Sorge, Salvatore Mingoia Gervasi, Emiliani Giudici Paolo,
EMILIANI GIUDICI PAOLO
Emiliani-Giùdici, Paolo. - Letterato italiano (Mussomeli 1812 - Tunbridge 1872); prof. d'estetica a Firenze, deputato al parlamento. L'opera sua più famosa rimane la Storia della letteratura italiana (1855, nata nel 1844 come Storia delle belle lettere in Italia), documento pregevole della critica romantica anteriore al De Sanctis e primo esemplare di storia letteraria italiana quale ancora viene intesa, come sistematica indagine complessiva. "Non nuova nel senso che rappresenti una originale intuizione storiografica" essa è opera nuovissima in quanto "segna la prima concreta applicazione di una problematica storiografica agitata dai più vigorosi intelletti critici del romanticismo". Frutto di larghe ricerche erudite la Storia politica dei municipî italiani (1851) e l'incompiuta Storia del teatro d'Italia (1860). È anche autore di un romanzo d'ispirazione sociale (Beppe Arpia, 1851).
SORGE GIUSEPPE - scrittore storiografo

Nacque a Mussomeli il 23/01/1857, si deve a lui la prima storia municipale mussomelese, "Mussomeli, dall'origine all'abolizione della feudalità, 1910-1916". Il grande ufficiale dottor Giuseppe Sorge, Socio della Società Siciliana per la storia patria, fu prefetto della provincia di Brescia, pubblicò nel 1910, il primo volume sulla storia di Mussomeli e successivamente, diede in stampa il secondo volume, corredato da un indice alfabetico dei nomi e delle cose notevoli che ricorrono nell'opera. Leggendo il titolo, sembrerebbe, a prima vista, che avesse voluto far conoscere soltanto la storia del suo paese natio; ma sfogliando i due grossi volumi, vengono fuori notizie che interessavano non solo Mussomeli, ma la Sicilia tutta, e ciò perché essendo stati i Chiaramonte, i Moncada, i Castellar, i Ventimiglia, i Del Campo e i Lanza, oltre che signori di Mussomeli, signori di altre terre feudali, tutto quello che si riferisce alla vita sociale, economica, finanziaria ed amministrativa, ai sistemi agricoli di quel Comune, si riferisce parimenti a quella degli altri Comuni, che erano sotto il regime feudale delle dette famiglie. Il Sorge per molti anni, ed in quelle poche ore che poteva sottrarre ai doveri di solerte funzionario, studiò nel Regio Archivio di Stato a Palermo, dove trovò numerosi documenti inediti; le sue ricerche non si limitarono all'istituto governativo, anzi pazientemente ricercò quel che di maggior interesse si trovava nell'importante archivio privato del Senatore Principe Pietro Lanza di Trabia e di Butera, ed in quello del Comune di Mussomeli. Fondendo ciò che era sconosciuto con i documenti editi e le cronache del tempo, il Sorge poté presentare un lavoro completo, utilissimo anche agli studiosi di etnografia, avendo egli consacrato due lunghi capitoli agli usi di quel paese; battesimi, matrimoni, funerali, pubbliche feste, fiere, corse al palio, rappresentazioni sacre, case di abitazione, arredamenti, mobili, utensili, strumenti del mestiere, vestiti, armi sono descritti con tale chiarezza e vivacità da rendere assai dilettevole la lettura. Particolari minuziosi vi si riscontrano, quali per esempio la descrizione del letto, né gli avvenimenti politici sono superficialmente trattati; ma dall'accurato lavoro del Sorge vengono fuori particolari inediti su taluni feudatari di Sicilia, i quali, per la loro alta posizione, vi presero parte, si da correggere talune inesattezze di qualche storiografo dell'isola. Stupendamente poi sono esposte le cause che determinarono la caduta della feudalità. Le istituzioni di beneficenza e quelle ecclesiastiche trovarono anche il loro posto nella bella opera del Sorge, il quale fu dotato di forti cognizioni storiche e giuridiche, di acume e spirito analitico non comune, morì il 13/02/1937.

..................................................................


 MINGOIA GERVASI SALVATORE
Storico Nato a Mussomeli, il 21 10 1924- vive in un altro modo dal 26 02 2008.La nostra Sicilia ha dimostrato da millenni di essere fonte di genialità. In ogni borgo, in ogni paese, in ogni città ci sono “Orme” di varie genialità. Uomini che nulla hanno da invidiare ai più famosi. Nulla contano le opere se non accompagnate da un comportamento esemplare.
Calogero Di Giuseppe.
  .....*…..
Sintesi del personaggio STORICO:
Una esperienza al Policlinico Agostino Gemelli di Roma. Il Vallone anno III, n.3 Agosto, p.5, 1984 Una lapide salvata:  Progetto Vallone anno V, n.8 Novembre-Dicembre, p.12, 1989, Origini di una Cassa Pubblichiamo la seconda ed ultima parte dell'interessante e   approfondita ricerca storica sulla nascita della Cassa Rurale ed Artigiana San Giuseppe di Mussomeli progetto Vallone anno VII, n.5-6 Maggio-Giugno, p.7, 1991. Alla ricerca delle nostre radici. Le origini di Mussomeli tra documenti e ipotesi suggestive e convincenti. Le probabili origini bizantine del nostro abitato e forse anche del Castello Chiaramontano, la necropoli di Grotte e i reperti rinvenuti  nell'Orfanotrofio Sorce Malaspina Progetto Vallone, anno VII, n.9-10 Settembre-Ottobre, p.9, 1991... La storica campana dell'orologio Don Cesare Lanza, padre della baronessa di Carini e padre della patria, e la campana dell'orologio del 1555, in una minuziosa e interessantissima ricerca storica Progetto Vallone anno VII, n.11-12 Novembre-Dicembre, p.7, 1991. Per fare chiarezza, Mussomeli anno I, n.4 Dicembre, pp 25-26, 1991. A cento anni dalla nascita Una pagina dedicata a P. Giuseppe Messina S.J. un illustre concittadino un pò dimenticato, nel centenario della sua nascita Progetto Vallone anno IX, n.1-2 Gennaio-Febbraio, p.6, 1993 …. Fra Luigi Lo Verde Il Servo di Dio nel ricordo di un devoto Ardori Serafici. n.2 Marzo-Aprile, 1993.
Salvatore Mingoia Gervasi.